Ci sono cose che nascono soltanto per essere

Vissute.

Come potresti spiegare cos'è quella sensazione che ti prende, quando vedi una anziana signora? Che nonostante l'età è comunque colpo di fulmine. Perché lei sarà sì avanti con gli anni, ma ancora solida sulle sue due ruote. E tu sai perché la vedi bella. Anche se al primo sguardo, sotto quei vecchi fanali, quelle goffe frecce, un pò hai riso anche tu. Fortuna ogni tanto quella sensazione allo stomaco si fà ancora sentire. Così l'hai spogliata con gli occhi. E l'hai vista bella, molto più bella di così. Ma vuoi che la vedano così anche gli altri. O che almeno faccia discutere. Perché la bellezza, per fortuna, non è mai un valore universale. Certo non sarà facile. Ma poi pensi che, comunque vada, meglio ricevere mille sguardi e qualche critica che passare inosservata. E comunque glielo devi. Perché un colpo di fulmine è sempre un colpo di fulmine. E l'amore si sà, fà accettare strane sfide. Tante volte nascono con uno sguardo al bar e finiscono in una notte tra le lenzuola. Altre invece per strada, o in un parcheggio, spesso soltanto con una foto. E finiscono con tante notti in un garage. TG

Cinque

Ciò che si rompe non si butta. Anzi. È una occasione per ripararlo e, perchè no, farlo meglio. E se per aggiustare basta un meccanico, per creare serve fantasia. Perchè tutto quello che si riesce ad immaginare si può fare! O per lo meno vale la pena di tentare. Soltanto puntando alto puoi migliorare. Questa è la filosofia di base che hanno fatto di Andrea Cinquanta il Cinque. Cresciuto tra una puntata dell'A-TEAM ed una di Mac Guiver a passare il tempo nel box a cercare di dare una forma strana già alla prima bicicletta, lasciando caos e disordine tra gli attrezzi del babbo.

team

Sarà che gli piace fare andare le mani, o che insegua tutti giorni una sfida personale per alzare un altro pò l'asticella delle proprie conoscenze che il Cinque, sin dal primo ciclomotore, non s'è mai dato tregua: TRASFORMARE-MODIFICARE-MIGLIORARE, tutto per dare nuova vita a ciò che in suo possesso da ragazzo non era certo a livello dei propri desideri e della propria immaginazione. Ora da quelle prime esperienze in garage sono trascorsi un pò di anni, c'è voluta tanta pazienza per recuperare i giusti atrezzi e soprattutto la maestria nell'utilizzarli. È così che finalmente può dare massimo sfogo alla sua passione, in un progetto dove convivano passione per le due ruote, per la maccanica, per lo stile. Noi quel cassetto l'abbiamo aperto e ne sono usciti così tanti da dovergli trovare una sistemazione. tutto questo è TG.

Gabriele

I primi sintomi si manifestarono fin da bambino, nelle lunghe estati in montagna, quando centinaia di moto ferme al benzinaio sotto casa turbavano i suoi sonni. Poi quel luglio rovente a lavorare, quasi un milione che a 14 anni un po' commuove perché capisci che a volte un sogno sì può avverare. E così tante avventure, che quando tutto è prima volta resta sempre impresso nella memoria in un cassetto speciale: il primo grippaggio, la prima volta senza benzina, la prima fuga, il primo ginocchio sbucciato, il primo braccio rotto. Per poi tornare sempre in sella. Sono trascorsi anni, la passione è diventata lavoro, in una concessionaria seria che vende moto serie per uomini adulti ancora un po' bambini. Ma quando sei tu il primo bambino della fila, comprendi perché alla lunga sia difficile accontentarsi dei giocattoli in commercio. Perché il tuo lo vorresti sempre unico e speciale, come i sogni che ancora puoi trovare aprendo quel cassetto nella memoria.
Noi quel cassetto l'abbiamo aperto e ne sono usciti così tanti da dovergli trovare una sistemazione. TG.